Birra e Sport: dite addio agli integratori!

“La birra è più completa di qualsiasi altro integratore.”

birra e sport

 

Sembra una battuta ed invece lo ha affermato  il Dottor Gatteschi durante il convegno “Beer Attraction” tenutosi a Rimini tra il 20 ed il 23 febbraio 2016.

Il Dottor Gatteschi, medico della nazionale di calcio, sostiene che un consumo di birra moderato e lontano dallo sforzo aiuta la reidratazione e non solo.

Lontano dalla attività sportiva  questa bevanda, consumata senza eccedere, avrebbe effetti positivi.

Grazie alla minore quantità di zuccheri, al maggior contributo di magnesio, fosforo, calcio e complesso B, infatti “la birra”, afferma il dottore, “è anche più valida di un qualsiasi altro integratore energetico perché più completo”.

A giovarne di più sono le donne:

“Le sportive, in questo caso, sono le più avvantaggiate: alcune ricerche avrebbero dimostrato una prestazione sportiva migliore il giorno dopo l’assunzione di birra. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Sport Nutrition ha verificato che la reidratazione con birra e acqua non è inferiore a quella apportata con la sola acqua. In più le birre, soprattutto quelle artigianali e non filtrate, sono ricche di magnesio”.

Aggiunge inoltre che:

“Assunta dalle donne in pre e post-menopausa riduce la perdita di calcio dalle ossa contrastando l’osteoporosi – ricorda il medico sportivo – Dobbiamo ripartire dal concetto fondamentale per cui l’alimentazione è un fatto culturale oltre che sociale, non si può riportare tutto all’analisi degli effetti positivi e negativi di un singolo alimento, che invece va inquadrato nel concetto generale di alimentazione”.

Ma quale birra scegliere?

“Per i calciatori, o gli sportivi in generale, meglio quelle a bassa gradazione e artigianali. Una ‘Gose’ o una ‘Weiss’, ad esempio, dopo una partita di tennis, hanno lo stesso valore di un’aranciata. Basta che non si superino i 3-4 gradi alcolici”.

Il medico della nazionale conclude cosi:

“Il segreto sta nei cereali e nel luppolo: quest’ultimo ha proprietà antiossidanti, ci sono alcuni lavori scientifici che stanno monitorando l’effetto neuroprotettivo delle sostanze presenti nel luppolo”,

Ricordiamo però che è consigliato un uso moderato ed intelligente della  bevanda, che anche se bassa di gradazione, rimane comunque alcolica.

 

Circolo Sportivo Imperi

Via Marco Valerio Corvo 111/113 Roma